sabato 24 novembre 2012

Sua Santità Leoluca Orlando - Lettera di Santa Rosalia ai Palermitani


Il carretto passava e quell'uomo gridava: coca cola, birra, acqua ghiacciata!
No, scusate. Ho sbagliato. Ricominciamo.
Il carretto passava e quell'uomo gridava: viva Orlando e Santa Rosalia!
Sì, ho detto giusto. Incredibile vero?

Buongiorno a tutti sono Rosalia, la santa. La protettrice di Palermo.
L'altra sera guardandovi dai Quattro Canti insieme alle mie colleghe Santa Cristina, Santa Ninfa, Sant’Agata e Santa Oliva (lei si che era extra-vergine), ho assistito agli annuali festeggiamenti in mio onore.

Tra un diritto e rovescio, mentre contenta vedevo il pio popolo palermitano dilettarsi nel suo sport preferito di questa ricorrenza “la sucata del babbalucio(mangiata tradizionale di lumache ndr), sento urlare da un gruppo di devoti “Viva Orlando e Santa Rosalia”.
Ora, scusatemi, non per fare la petulante, ma dopo al vostro sindaco gliel'avete spiegato che la festa è la mia e non la sua?

Capisco, la delegazione dell'Ucciardone fra la gente, capisco che come in America c'è la festa del Ringraziamento, qui c'è il Festino, ma l'elefante era proprio necessario?
Capisco che Leoluca è collezionista di pachidermi in miniatura , ma se fosse stato collezionista di falli, che avrebbe fatto sfilare?
Ne parlerò con Sigismondo Freud.

Però,devo dire che la mia statua era davvero bella, posta su quella barca che mi ricordava tanto Caronte, una mia vecchia conoscenza. Io come una polena ,magnifica , trasportavo coloro che rappresentano questa nostra città martoriata da quando ho memoria.

Spinta leggiadra dai quei bravi ragazzi di Addio Pizzo, emozionata per i miei giovani guerrieri, ad un certo punto mi sono resa conto che davanti a me c'era sempre Lui. Leoluca, colui “che lo sa fare” - cosa non si è capito- che mi rubava la scena! Davanti a me, capite? Io, che sono Palermo! Lui, sempre prima di Palermo. L'Orlando presuntuoso! Dovevate vederlo come salutava tutto contento i suoi sudditi, come fosse un santo! Proprio un sindaco “fuori dal comune”!
Toglietemi una curiosità: ma fa anche i miracoli?
Dove ce l'ha il santuario?
Ho sentito dire che è capace di moltiplicare i posti di lavoro, di pulire Palermo e di sconfiggere il Male! Lui stimato da Ciancimino jr, Lui l'acerrimo accusatore di Falcone!
E' come se io ,Rosalia, per combattere la peste mi fossi fatta aiutare da Lucifero, accusando Santa Rita di essere l'untrice del morbo! (Nel 1624 una devastante epidemia di peste si diffuse in tutta la città causando migliaia di morti.; si narra che la processione delle reliquie della Santa, misero fine alla pandemia, ndr)

Allora sapete che vi dico, che io mi riposo un po', tanto ora c'è Lui che fa i miracoli al posto mio.
Proprio oggi , se tanto mi dà tanto , una donna che mi ha pregata fino allo sfinimento promettendomi soldi e gioielli -come se mi interessassero- perché suo marito non riusciva ad ingravidarla , mi ha fatto perdere la pazienza ed allora le ho detto: “a parte che l'addetta alle nascite è Sant'Anna; vai, vai da Leoluca Orlando, è lui il nuovo santo tecnologico, di sicuro ti farà il miracolo. Poi però se tuo marito non ti vuole più, manda una raccomandata con ricevuta di ritorno a San Silvio da Arcore e vedi cosa può fare per te.

 Adesso me ne torno sulla mia montagna, triste e sconsolata, nell'attesa di vedere i risvolti di questa nuova fede fatta di promesse e del do ut des.
Ricordatevi, però, miei amati palermitani, i politici sono come il Re Mida: tutto ciò che toccano diventaloro.

Santa Rosalia, 16 Luglio, 2012