>

Pagine

martedì 29 ottobre 2013

Lei non sa chi sono io

La procura di Napoli è anche meglio del cabaret, soprattutto quando la teste sembra la versione femminile di Mario Merola e il PM durante la requisitoria mastica chewingum come un ruminante.
Il fatto: omicidio in concorso.
Mandante ed esecutore sono coimputati e fanno a scarica barile.
L'avvocato del mandante interroga la madre del killer. Il clima è molto teso.

"Signor giudice, io non mi sento tutelato, la teste continua a chiamarmi "signore, signore".Io sono l'avvocato io!Mi chiami avvocato!"

La testimone si gira verso l'avvocato e senza paura alcuna urla:
"E lei perché chiama a mio figlio assassino?"


Epic win. Lo stai facendo nel modo corretto.



Per la puntata completa:
La vendetta - Un giorno in pretura del 26/10/2013
Si tratta del caso Bonocore.