>

Pagine

giovedì 7 novembre 2013

Prete bestemmia al megafono durante la processione. Epic Win



E chissà su cosa ha inciampato, mi chiedo, visto che Don Aldo, parroco di lungo corso di Figline Valdarno, in provincia di Firenze,durante una funzione ha pensato bene di bestemmiare per concludere in bellezza.


La notizia già sentita, ma a quanto pare, stando alle fonti, il motivo dell’ eccesso d’ira sarebbe stato un inghippo in processione. Mentre tutti, il pio popolo a seguito del parroco e della banda marciante, assorti nella crisi mistica da mal di piedi, sentono Don Aldo pronunciare una frase che nemmeno la bambina dell’esorcista avrebbe pronunciato. Cammina, inciampa sull’ asfalto e parte con l’invettiva verso il padre eterno dandogli del suino. Niente di grave, se non fosse per il piccolo particolare che brandiva il megafono davanti a sè.


I fedeli impressionati, in un primo momento, hanno fatto finta di nulla proseguendo nel cammino, poi si sa come vanno queste cose e di bocca in bocca il fatto è arrivato alle orecchie della Curia che vuole scomunicarlo per direttissima.


Sembra una notizia di Lercio et similia, e invece è tutta la verità nient’altro che la verità, come i cerchi nel grano. Un peccato esserselo perso, solo per il gusto di vedere le espressioni delle vecchie zie del corteo. Io lo perdonerei, in fondo se l’ha fatto è perché ci crede veramente, un po’ come quando è colpa di Berlusconi e piove governo ladro. Fosse accaduto a Palermo sarebbero partiti gli applausi.


Tuttavia ,per concludere, mi viene in mente una barzelletta di qualche anno fa che recitava così:


Un sardo chiede al sindaco:


“Signor Sindaco, posso chiamare mio figlio Dio?”


“Certo, faccia pure signor Porcu”