sabato 28 dicembre 2013

Ciolla febbre

Siringa di Pravaz

Due settimane di febbre , tosse con catarro tipo chewin-gum e antibiotici come se non ci fosse un domani.
"Mamma, sto morendo forse ho il colera"
"No, non stai morendo, ma tu non ti avvicinare...". Teme il contagio.
"Mammina, scusa, ma ai tuoi tempi come ci si curava, cioè uno stava male e che faceva?"
"Andava dal barbiere"
Ok è vero, fa ridere, ma lo diceva anche mia nonna. La fonte è certa.
"I barbieri non solo erano i dentisti dei poveri ma facevano i salassi con le sanguisughe" 
"Anche per il colera?"
"Per tutto: Avevi un mal di testa? Andavi dal  barbiere e ti piazzava una bella mignatta (altro nome della sanguisuga ndr) in testa. 
Avevi un dolore al nervo sciatico? Ed ecco che te la piazzava sull'osso sacro. Avevi un' unghia rotta purulenta? Eccola sulle dita, ciucciava il sangue e ti guariva, secondo lui, procurandoti un salasso"
"Mammina, scusami e se soffrivano di impotenza?"
Attimo di silenzio, un rotolo di sterpaglia attraversa il deserto che si è appena creato in soggiorno, spinto dal vento dell'orrore che le si legge in faccia. 
"...Sei sicura che in quel caso si trattasse proprio di mignAtte ?"