>

Pagine

martedì 30 settembre 2014

Zingaro tenta di rapire il bambino? No, il padre si è inventato tutto

Possibile, d'altronde gli zingari rubano i bambini e i comunisti se li mangiano.

A smascherare Giarrizzo, il padre che ieri a reti unificate non faceva
altro che ripetere in modo ossessivo "Era- uno -zingaro- sicuro. Per- fortuna- me -ne -sono- accorto" sono stati i filmati delle telecamere di sorveglianza installate vicino al municipio, che hanno ripreso tutto ovvero niente. Nessun tentativo di sequestro di minore durante la festa patronale.


Quindi tutto ben orchestrato dalla coppia di Borgaro in provincia di Torino. Interviste, piagnistei televisivi, dichiarazioni melodrammatiche da Barbara d'Urso, un circo mediatico da far paura a Moira Orfei.

Tuttavia quel furbacchione del procuratore capo di Ivrea aveva presagito: «È prematuro parlare di un tentato rapimento perché ci sono alcuni pezzi di questa storia che non tornano».

Il perchè di questa messa in scena è facilmente intuibile. Nel torinese i campi nomadi costellano la città e proprio a Borgaro ne sorge uno di dimensioni notevoli. Probabilmente il signor Giarrizzo era uno di quelli che zingari-di-merda era la sua avemaria quotidiana.

Ad ogni modo, adesso si configurano ipotesi di reato che vanno dalla calunnia, all'odio razziale e turbativa dell'ordine pubblico. Dall'intervista all'interrogatorio, il passo è stato breve.

lunedì 29 settembre 2014

Muoiono sotto il fango ad Agrigento quando i preposti girano in SUV



Diciamoci la verità, questa storia dei due bambini morti alla riserva di Macalube, per una fuoriuscita anomala, puzza più del fango che ha sputato fuori il vulcanello.

È di due giorni fa, oramai , la notizia dei due fratellini di Aragona (Provincia di Agrigento), Laura e Carmelo, che in gita domenicale col padre finiscono sotterrati da una coltre di fango bollente.

Una tragedia che mi fa pensare al fatto che la pericolosità di questi spurghi argillosi fu percepita anche da Maupassant che le definì "pustole di una terribile malattia della natura" . Una tragedia che mi fa pensare alla buona sorte di quei padri che son già stati lì con loro figli e a quelli che quella mattina avrebbero voluto andare, ma per chissà quale impedimento hanno rimandato e hanno esclamato davanti al notiziario un potevamo-esserci-noi.

Penso anche ai finanziamenti stanziati , qualche mese fa,  che sarebbero serviti alla messa in sicurezza e invece sono finiti nelle casse delle concessionarie BMW o Mercedes della provincia, per dei SUV adatti a "perlustrare meglio l'interno della riserva" e utilizzati , invece, dai ganzi del luogo per perlustrare le gelaterie di Agrigento e bassifondi della negligenza umana.

venerdì 26 settembre 2014

Elena Ceste dove è finita? Il marito sbugiardato dai bambini

"Se i magistrati vi chiedono, dite che quella mattina abbiamo fatto colazione tutti insieme, altrimenti si portano pure a papà e non mi vedete mai più"

Poi, ovviamente,  il PM li interroga e i figli di Elena Ceste e Michele Buoninconti (alias Armando Diaz),  parlano senza bisogno di bastonate: "Papà, c'ha detto di dirvi così".


Quindi, che fine ha fatto Elena Ceste?
E' finita a Tenerife? Vaga per Torino fingendosi un clochard? Dove sarà il prossimo avvistamento?
Forse ha fatto le valige e  si è trasferita a Cuba insieme a Elvis Presley e Jim Morrison. 

Oppure si è trasferita nel Tanaro. 
Chiedete ai pesci. 







giovedì 25 settembre 2014

Perilei, la crema antirughe per il perineo e dintorni



"Perilei Pausa è una crema vaginale che,
in abbinamento a ginnastica perineale, aiuta a prevenire la perdita del tono e del trofismo del tessuto perineale"
Subito mi è venuta in mente la buonanima di mia nonna.

"Ariannì, ma cosa è il perineo?"
"Nonnina...ehm... diciamo che questa è una pomata che si mette quando non stai bene nell'intimo..."
"Ah, ho capito! Tipo quando mi si stacca la dentiera eccimetto il Kukident quello tipo cemento-e-non-si-stacca-più-e- poi-mi-sento-meglio! "

"Sì nonnina, certo..."


Giuro, che non è un fake. La descrizione l'ho copiata dal sito del produttore. Si tratta, in sostanza, di una crema antirughe per dintorni e paraggi dei paesi bassi femminili. Idrata, mantiene, elasticizza.

D'altronde quale donna non sogna un perineo perfetto?

Ora dico, con tutto il rispetto di chi soffre di questo terribile inestetismo, ma esattamente, in cosa consiste la ginnastica abbinata?



domenica 14 settembre 2014

Napoli e "quei bastardi dell'Arma" . E quando a sparare è la camorra?


Davide Bifolco non si ferma all'alt  dei carabinieri, infondo erano in tre sullo scooter senza assicurazione.

Parte un colpo di pistola ed è subito tragedia.  Il prima ragazzo, poi "bambino", è morto.

Cominciano le rappresaglie dei 150 testimoni che non solo hanno visto tutto, ma hanno filmato e raccontato tutto ai giornali, ai talk show, a chiunque munito di microfono e telecamere gli concedesse la parola. Alcuni giurano anche di aver visto la traiettoria del proiettile, roba che nemmeno dei marines esperti di balistica.

Un senso civico eccezionale.

"Carabinieri bastardi", infatti la prossima volta che vi rubano la macchina consiglierei di chiamare Batman.

"Hanno ammazzato un bravo ragazzo",  d'altronde era solo in compagnia di un latitante.

"Adesso, il mio Davide è in cielo", a insegnare come sfuggire ai posti di blocco di San Pietro.


Un omicidio è un omicidio ok, un triste incidente che se avesse riguardato un carabiniere non sarebbe nemmeno stato raccontato.
Ma una considerazione sorge spontanea:

E se a sparare fosse stata la camorra? Nessuno ha visto niente.
Non vedo, non sento, non parlo anzi, non sono nemmeno di Napol'è.










domenica 7 settembre 2014

Secondo Rosy Bindi, Renzi ha scelto la Boschi perché bella


Secondo  Rosy Bindy , Renzi avrebbe scelto le titolari dei diversi dicasteri per via della loro bellezza estetica.
Durante un' intervista, l'ex ministra dai capelli brizzolati,  ha detto : “Penso che le donne ministro siano state scelte anche perché erano giovani, non solo perché erano brave, ma anche perché erano belle ma possono dirsi fortunate”.

Che tenerezza, povera Rosy, vieni qui fatti abbracciare. 

Nel frattempo dall pollaio è pronta a rispondere Maria Elena Boschi, attuale ministro delle riforme, dichiarando: “Credo che siamo e saremo giudicati per quanto siamo bravi, non per quanto siamo belli" e poi ancora "risponderemo con i fatti". Certo, proprio i fatti. Quelli che vi siete...

Tuttavia,  sarebbe interessante sapere di che colore sono le rotule di Maria Elena.


giovedì 4 settembre 2014

Salerno: Uomo ordina delle ostriche e trova 5 perle



Accade a Salerno, in pieno centro, nell’Osteria «Nonna Maria» di via Roma.

Due signori ordinano ostriche e champagne per brindare all'incontro e si ritrovano con cinque perle fresche di giornata. 
E parte il circo mediatico: articoli, puntatone pomeridiano della D'Urso, prime pagine e interviste a go go. Tutto muco che cola, soprattutto per il ristorantino e la pescheria fornitrice di bivalvi.
Il trovatore fortunato è il Signor Lo Bianco, alto dirigente di Poste Italiane, che  intervistato a Pomeriggio 5 dalla D' Urso, si mostra contrariato per le domande troppo invasive della privacy. "Ero a cena con un'amica, era solo un'amica " , ribadisce tra una domanda in barbarese e una risposta costipata nei meandri del chi me l'ha fatto fare.
Lei , Barbara, vuole l'esclusiva delle foto delle pietre , insiste per il bene psicologico delle casalinghe davanti la tv, lui risponde "Ci devo pensare, prima devo farle valutare dagli Scienziati a cui le ho consegnate". Barbara incassa il colpo e chiude il collegamento. Che peccato. 

...E pure ora che ci penso una volta anche io mentre mangiavo una cozza ho trovato qualcosa dentro: un pezzo di assorbente. Fa' lo stesso? Qualcuno vuole l'esclusiva?



 "L'ottimista è un uomo che, senza una lira in tasca, ordina delle ostriche nella speranza di poterle pagare con la perla trovata".  (Ugo Tognazzi ) 
                                                                                   

martedì 2 settembre 2014

Dio esiste, ne ho le prove

Dio esiste.
Ne ho le prove.
"Rotoloni Violetta,
non finiscono mai".
Puoi starne certo.

















Ciascuno a suo posto.
Una faccia per ogni strappo. Olè