giovedì 4 dicembre 2014

"L'amore ti piega", il primo e ultimo libro di Francesca Cipriani

 E pure quando qualche settimana fa l'ho incontrata sul Frecciarossa che da Milano porta a Firenze ho quasi avuto un moto di pietà quando il passeggero titolare del posto a sedere, che la Cipriani occupava abusivamente, l'ha sfrattata come un ufficiale giudiziario.
Leopardata fino al midollo e con una scollatura che pareva una minigonna, mi ha fatto quasi tenerezza quando si lamentava lungo i corridoi di essere stata trattata come una qualsiasi.
Vieni qui Francesca, fatti abbracciare, ho pensato.
Poi scopro che ha intenzione di scrivere il suo primo libro, di cui però ancora non sono noti i contenuti-se mai ci saranno- e il mio moto di tenerezza si trasforma in voglia di compiere un delitto.
E' brava a far parlare di sè, soprattutto se lo scopo è quello di dimostrare al mondo, come se gliene fregasse qualcosa al mondo, che Lei non è una tutta PVC e shatush, ma che ha anche un cervello (nella borsetta, quello del suo bassotto).
Il titolo lo ha già rivelato su twitter ed è eloquente: "L'amore ti piega".
Certo, Francesca, a te sicuro ti piega. A 90°. E non parlo di candeggio.