giovedì 4 ottobre 2018

Il Pollosauro



Oggi voglio parlarvi di paleontologia e del ferocissimo Tirannosauro, uno dei carnivori terrestri più grossi di tutti i tempi. Alto più di dodici metri, cattivissimo, affamatissimo, cannibale e sessualmente confuso. Il terrore del Cretaceo, lo scassaminchia della Pangea. Un lucertolone, in parte piumato come una drag queen, che mangiava tutto quello che gli capitava sotto tiro: vivo e morto. Fu uno degli ultimi dinosauri prima dell'estinzione della specie. Anche se, in verità, più che di estinzione bisognerebbe parlare di evoluzione, in quanto è stato appurato che gli eredi di alcuni dinosauri sarebbero gli uccelli e soprattutto, secondo studi recentissimi, uno in particolare: il pollo. Ebbene sì, la gallina coccodè sta al tirannosauro rex esattamente come l'uomo sta alla scimmia. L' avo più antico del galletto Vallespluga in sostanza è il temutissimo rex. Dalle terre sconfinate ed arse, all'aia di nonno Amadori
Questo per dirvi che ancora una volta, la natura nasconde in sé tutte le risposte: quando vi trovate vessati da persone ambigue, che sbraitano prepotenti e viscide, che cercano in tutti i modi di mettervi in difficoltà, dovete riflettere sul fatto che stanno chiocciando per deporre ( leggi pure "cagare") un uovo gigante. Si estingueranno e sarete proprio voi a distribuirgli le briciole di pane duro. Ignoratele per il momento e armatevi di tutta la pazienza del creato, tanto il tempo vi aiuterà a servire la vostra vendetta su uno spiedo d'argento.