mercoledì 18 settembre 2019

Poteri forti

Quando sento parlare di poteri forti mi viene in mente (oltre alla puzza della compostiera) quella volta in cui mia nonna inseguiva mio fratello intorno al tavolo brandendo il cucchiaio di legno e minacciando squartamenti tripli carpiati. Appena gli fu abbastanza vicina lo colpì col mestolo fradicio che gli si spezzò sulla schiena. Mio fratello allora si mise a ridere come una scimmia e così, incazzata al quadrato, si tolse la ciabatta e gliela tiró dietro. 
Lo prese, era soddisfatta, si asciugò le mani sul grembiule.
Ecco, questo è quello a cui penso quando sento parlare di "poteri forti".

Nessun commento:

Posta un commento